Dopo l'intervista choc di Harry e Meghan Markle, con tanto di accuse di razzismo contro la Famiglia Reale, arriva la prima reazione della Regina Elisabetta II. La sovrana britannica inizialmente aveva scelto il silenzio per vagliare attentamente le dichiarazioni rilasciate dalla coppia a Oprah Winfrey, a un anno dall'allontanamento dai reali e dalla scelta di trasferirsi negli usa. Ora, ecco il comunicato ufficiale da Buckingham Palace:

L'intera famiglia è rattristata dall'apprendere in pieno quanto difficili siano stati per Harry e Meghan gli ultimi anni. Le questioni sollevate, in particolare quella razziale, sono preoccupanti. Sebbene alcune ricostruzioni possano variare, saranno prese molto seriamente e affrontate dalla famiglia in privato. Harry, Meghan e Archie saranno sempre membri amatissimi della famiglia.

L'intervista di Harry e Meghan in onda anche in Italia

Una risposta decisamente diplomatica, quella della Corona, che evita di gettare ulteriore benzina sul fuoco e va nella direzione di una riappacificazione dopo le durissime accuse della Markle e del marito, nipote della Regina. Non c'era, del resto, da attendersi diversamente: la monarchia tenterà di spegnere e ridurre in ogni modo lo scandalo esploso dall'altra parte dell'oceano con l'intervista alla Winfrey, in onda in Italia martedì 9 marzo in prima serata su Tv8. In compenso, a fare la parte del leone è la stampa britannica, che ha attaccato quasi all'unisono la coppia, bollata come vittimista ed esagerata. Al contrario, negli Stati Uniti,  diverse voci illustri da Serena Williams alla figlia di Martin Luther King si sono schierate con Harry e Meghan.

Le accuse di Meghan Markle e Harry ai Reali

Dunque, cos'hanno detto di tanto grave il duca e la duchessa di Sussex sulla Cbs? A loro dire, la vita in seno alla Corona sarebbe stata tossica, una "trappola", e non solo per le ingerenze della stampa scandalistica. La Markle sostiene di non essere stata mai davvero accettata dai Reali e, peggio ancora, un membro non precisato della famiglia avrebbe sollevato timori all'idea che il figlio Archie nascesse troppo "scuro", dal momento che Meghan è per metà afroamericana. Un episodio gravissimo su cui i politici britannici hanno già chiesto di avviare un'indagine interna a Buckingham Palace. E le affermazioni forti non finiscono qui: la Markle sostiene di aver sofferto talmente tanto da pensare al suicidio e ha negato di aver fatto piangere Kate Middleton (anzi, sarebbe avvenuto il contrario), mentre Harry ha accusato il padre di Carlo di aver chiuso i rapporti con lui, offeso perché il suo figlio più giovane è riuscito finalmente a uscire dalla "trappola" della vita di corte.