Luca Onestini non potrà fisicamente sostenere il fratello Gianmarco nel corso della finalissima del Grande Fratello 2019 prevista per il 10 giugno. Lo racconta lui stesso nel corso di un messaggio postato sui social. Luca, già in aperta protesta con la produzione del reality, annuncia di non essere stato invitato. Non avrà la possibilità di fare una sorpresa a Gianmarco mentre si trova ancora nella Casa, né potrà accoglierlo in studio dopo l’uscita. Per rivedere il fratello, Onestini sarà costretto ad attendere qualche ora.

La denuncia di Luca Onestini

Nella didascalia di una foto postata sui social, Luca scrive: “Domani è il Grande Giorno.. Sapete già per chi votare no ? Vi comunico che per scelta di ‘altri’, non farò parte della puntata e non sarò nemmeno in studio ma non importa.. Fortunatamente fino a prova contraria, decidete tutto voi, il Pubblico è sovrano ! Quindi .. Oggi più che mai, forza Gianmarco”. Onestini non specifica chi siano “gli altri” in questione, ma lascia intendere si tratti di qualcuno che ha il potere di regolare gli ingressi nello studio del reality e gli inviti da fornire agli ospiti.

La prima protesta di Onestini

Luca aveva già protestato contro la produzione del Gf solo qualche giorno fa. Armato di megafono, si era recato all’esterno della Casa di Cinecittà per avere la possibilità di scambiare qualche parole con il fratello che non vede da circa due mesi. Diversamente da quanto accaduto ad alcuni degli altri concorrenti di questa edizione, a Gianmarco è stata organizzata una sorpresa solo nel corso della semifinale, forse anche in virtù delle proteste che il gesto di Luca aveva provocato in rete. A entrare nella Casa per abbracciarlo è stato il padre di Gianmarco che, a favore di telecamere, ne ha approfittato per rendere nota la vicenda che avrebbe avuto protagonista la famiglia Onestini. “Avremmo fatto di più ma non è dipeso da noi” ha fatto sapere l’uomo, contento di poterlo raccontare nel corso della diretta.