Sono passate due settimane dall'inizio del Grande Fratello Vip 2018 ed alcuni concorrenti iniziano a mostrare i primi segni di cedimento e insofferenza nei confronti della permanenza forzata da casa, che naturalmente comporta una altrettanto forzata lontananza dagli affetti, la famiglia, o qualsiasi cosa alla quale si sia particolarmente legati all'esterno delle mura.

Sembra quello che sta accadendo a Maurizio Battista in queste ore, quando ci troviamo ormai alla vigilia della terza puntata del programma televisivo. Il comico romano ha manifestato grandi difficoltà all'idea di rimanere ancora nella Casa e sarebbe intenzionato a mettere fine alla sua esperienza in anticipo. Lo ha rivelato agli altri inquilini della Casa in queste ultime ore, pronunciando queste parole in un momento di conversazione con Enrico Silvestrin:

Devo rimanere un’altra settimana con questo malessere o torno ad abbracciare la mia compagna e mia figlia? Il malessere nasce da una mancanza che pensavo grande e non sapevo gigantesca. Fare questa scelta mi pesa e mi pare pure brutto, io ci ho lasciato dei soldi anche. Però è successo anche ad altri. Non tutti reagiscono allo stesso modo. Magari quando esco mi dispero?

Dal canto suo Silvestrin ha tentato di spronare Battista a tenere duro e non mollare. Il comico ha fatto intendere di soffrire molto la distanza dalla figlia e dalla compagna, con la quale peraltro si è riconciliato di recente, dopo aver annunciato pubblicamente la fine della loro relazione. Probabilmente deve essere stato proprio questo risvolto recente a render ancor più traumatico il distacco, seppur temporaneo.

A incidere negativamente sull'umore di Battista, secondo alcuni concorrenti, sarebbe stato percepire il venir meno della centralità della sua figura rispetto al gruppo. Se infatti in una fase iniziale Battista sembrava aver assunto un ruolo guida, con l'unificazione del gruppo nella stessa Casa la sua rilevanza potrebbe essersi ridimensionata, anche dopo il litigio con Valerio Merola. Alcuni concorrenti sostengono che a spingerlo verso queste titubanze potrebbe essere stato questo accumularsi di fattori. Cosa deciderà di fare Maurizio Battista?