18 Novembre 2016
20:36

Nick Gordon condannato a pagare 36 milioni di dollari per la morte di Bobbi Kristina Brown

Perseguito solo civilmente e non penalmente per la morte della figlia di Whitney Houston, il fidanzato Nick Gordon è stato condannato a risarcire la famiglia di lei con 36 milioni di dollari. La ragazza è deceduta nel 2015 dopo 6 mesi di coma per un mix di farmaci, droga e alcool.
A cura di Valeria Morini

Arriva un nuovo aggiornamento sulle indagini per la morte di Bobbi Kristina Brown, la figlia di Whitney Houston deceduta a soli 22 anni per overdose di farmaci e droga. Secondo quanto riferisce la CNN, il compagno della ragazza, Nick Gordon, accusato di omissione di soccorso, è stato ritenuto legalmente responsabile della sua morte ed è stato condannato dalla Corte Superiore della contena di Fulton a risarcire la famiglia di lei con 36 milioni di dollari.

Nick Gordon non è stato perseguito penalmente per la morte della Brown, ma solo civilmente, dal momento che l'autopsia non è stata in grado di stabilire se la morte di lei sia stata accidentale o intenzionale. Il giovane sarà verosimilmente costretto a versare i suoi futuri guadagni alla famiglia Brown. Il padre di Bobbi Kristina, Bobbie Brown, si è dichiarato felice della sentenza, chiedendo che ora venga fatta giustizia anche sul piano penale: "Sono soddisfatto per l'esito del procedimento giudiziario di oggi. So che il signor Gordon potrà diffamare il nome di mia figlia in futuro o ottenere qualunque benefici derivanti dall'uso del nome di Krissy. Il fatto che si stia ritardando l'indagine penale è fonte di grande preoccupazione per me e la mia famiglia. Chiediamo che il procuratore distrettuale Howard agisca subito".

Bobbi Kristina morì d'overdose dopo 6 mesi di coma

La giovanissima figlia d'arte è morta nel luglio 2015, dopo ben sei mesi di coma. Il decesso è avvenuto per polmonite ed encefalopatia, ma a provocare lo stato comatoso è stato un micidiale mix di alcool, marijuana e farmaci per l'ansia, che la ridussero in fin di vita in un tragico giorno di gennaio, quando venne ritrovata riversa nella vasca da bagno dell'abitazione che condivideva con Gordon. Le circostanze che provocarono il malore non sono mai state chiarite del tutto e il ragazzo ha ammesso di aver avuto con lei un acceso litigio poco prima del fatto (le accuse hanno parlato di vera e propria aggressione). Per un crudele scherzo del fato, la fine di Bobbi Kristina è tristemente simile a quella della madre Whitney Houston, trovata morta nella vasca dopo una dose letale di droghe e farmaci appena 3 anni prima.

Due anni dalla morte di Bobbi Kristina, Nick Gordon:
Due anni dalla morte di Bobbi Kristina, Nick Gordon: "Mi manchi, angelo mio"
"Bobbi Kristina litigò con Nick Gordon prima del malore", parla l'amico che la soccorse
Johnny Depp contro Amber Heard, la sentenza: ha vinto l'attore, diffamato dalla moglie
Johnny Depp contro Amber Heard, la sentenza: ha vinto l'attore, diffamato dalla moglie
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni