Alla vigilia del suo ritorno in Rai con la conduzione di The Voice of Italy, sono durissime le parole che Simona Ventura riserva alla sua ex padrona di casa Mediaset e all'ultima edizione dell'Isola dei Famosi, contrassegnata dalle critiche a come la produzione ha (mal) gestito il caso Riccardo Fogli. Il cantante, naufrago in Honduras, è finito al centro di un'indelicata campagna di Fabrizio Corona che ha accusato sua moglie di infedeltà coniugale. In un'intervista rilasciata a Vanity Fair, il giudizio della Ventura, anche nei confronti della collega Alessia Marcuzzi, è impietoso:

Io non ho visto niente, preferisco non guardare lo scempio che è stato fatto, è un dolore troppo grande. L’Isola in cui io ho investito passione, sangue, lavoro, sudore è diventata un’altra cosa, declinata in stile “Grande Fratello on the Beach”. E se a Riccardo gli fosse venuto un colpo, che fine facevano tutti? Io mi sarei comportata diversamente, opposta con il corpo. Condurre un programma non significa solo avere il copione e leggere un gobbo.

Sulla partecipazione dell'ex Bettarini

La Ventura avrebbe dunque preferito non seguire il programma, nonostante tra i naufraghi ci fosse anche il suo ex Stefano Bettarini, con cui è in ottimi rapporti. Anche in merito alla partecipazione di quest'ultimo, SuperSimo si è tolta qualche sassolino dalla scarpa, sostenendo di non aver impedito ai loro figli Niccolò e Giacomo di presenziare in trasmissione. I due ragazzi sono apparsi solo nelle ultime puntate: "Impedito? Assolutamente no, anzi: la mia paura era che Stefano si sentisse abbandonato. Purtroppo dal gruppo di autori precedente non sono mai stati chiamati a supportare il padre: lui ci è rimasto male, a me è dispiaciuto".

Sull'esperienza all'Isola come naufraga

Simona Ventura ha condotto L'Isola dei Famosi all'epoca in cui il reality andava in onda su Rai2, per poi tornarci anni dopo da concorrente: "Era l’unica maniera per rientrare a Mediaset, e lo sapevo". Anche sulla sua esperienza come naufraga (in cui venne eliminata a sorpresa dal tronista e attore Jonas Berami) ha ricordi non propriamente positivi: "Volevo solo essere una risorsa, sono stata vissuta come un pericolo. Certamente è stata una umiliazione, un agguato, dal quale però sono uscita più forte. L’Isola mi ha riavvicinata alla gente. Mi hanno amata per l’umiltà".

Il rimpianto (con frecciatina) sul periodo a Mediaset

Nella sua esperienza a Mediaset, al momento archiviata, soltanto Maria De Filippi le avrebbe dato davvero una possibilità: "E per questo le sarò eternamente grata". Con la Fascino Pgt, la casa di produzione della Queen Mary che per lei "è come una famiglia", ha condotto Selfie – Le cose cambiano, è stata giudice ad Amici e, soprattutto, ha tirato fuori la sua verve presentando Temptation Island Vip. Peccato che non siano arrivate altre opportunità:

Spiace che in tre anni lì non mi sia mai stata data l’opportunità di occuparmi di calcio, che è il fil rouge della mia vita, o di fare reality in diretta che sono il mio pane. Ma non incolpo nessuno, ognuno fa le scelte che ritiene più opportune. In Rai sono tornata anche per il senso di appartenenza, i legami, i colleghi che mi chiamano e dicono “bentornata”.