Questa è l'ora senza pari, questa è l'ora del Campari. La bevanda di punta del Gruppo Campari celebra il suo quindicesimo calendario con una testimonial d'eccezione, Uma Thurman, confermando anche questa volta che i suoi lavori, non solo sono di qualità superiore, ma che sono anche tra i più attesi di fine anno. Un'azienda sempre al passo con i tempi e che ha saputo sempre interpretare bene il gusto dei suoi consumatori, veri e propri appassionati. Campari non è a caso la bevanda più bevuta al mondo, base ideale per cocktail storici: dal Negroni (il preferito da Andy Warhol e Leonardo Di Caprio) alla sua variazione, il Negroni sbagliato, fino al Campari servito con frutto della passione e spremuta d'arancia (il preferito da Madonna e dalla modella brasiliana Gisele Bundchen).

Sin dal 2000, importanti fotografi di fama internazionale hanno collaborato alla realizzazione del Calendario Campari che giunge così alla sua quindicesima edizione, ma è solo dal 2001 che si è scelto di puntare a nomi riconoscibili nel mondo dello spettacolo e della moda. La prima star a realizzare il Calendario Campari è stata la splendida modella bulgara Ralitza Baleva, fotografata da Andrea Varani. Sono gli anni dove al centro dei lavori viene valorizzato il prodotto, attraverso l'uso della bottiglia in primo piano. Nel 2002 il duo Magda Gomes-Marika Svensson è protagonista del Calendario, con gli scatti realizzati da Adrian Hamilton, mentre nel 2003 gli obiettivi si sono concentrati tutti esclusivamente su Magda Gomes (foto di Stefano Gilera). Carolina Bittencourt è la protagonista del Calendario Campari 2004, realizzato da Pierpaolo Ferrari: sarà questo l'ultimo anno in cui campeggerà la bottiglia al centro della fotografia.

Da sinistra in alto: Magda Gomes, Carolina Bittencourt, Jessica Alba, Milla Jovovich, Olga Kurylenko e Penelope Cruz.
in foto: Da sinistra in alto: Magda Gomes, Carolina Bittencourt, Jessica Alba, Milla Jovovich, Olga Kurylenko e Penelope Cruz.

Dalla Rosenkova a Jessica Alba. Nel 2005 c'è la modella russa Elena Rosenkova impressa da Giovanni Gastel, fotografo confermato anche per il Calendario Campari 2006 che vede la prima italiana protagonista, la bella Martina Colombari. Nel 2007 il Calendario comincia ad assumere una dimensione diversa, proponendo un tema ben preciso: il primo è "Hotel Campari", protagonista Salma Hayek per le foto di Mario Testino. Con "Campari Tales", nel 2008 viene esplorato il mondo delle fiabe grazie alla bellezza e alla sensualità di Eva Mendes (foto di Marino Parisotto), mentre nel 2009 il Calendario omaggia gli anni '60 con "Club Campari" che vede Jessica Alba diretta in uno spot da Jean Paul Goude, immortalata nei dodici scatti realizzati ancora una volta da Mario Testino.

Dai 150 anni di storia fino ad oggi. Nel 2010 Campari sceglie la modella e attrice ucraina, ma naturalizzata francese, Olga Kurylenko, per celebrare il suo 150esimo anniversario. Immortalata da Simone Nervi, il Calendario è ambientato nella città di Milano, fondamentale per la storia dell'azienda: "Campari Milano" è appunto il nome del lavoro. Per la prima volta nella storia del Calendario Campari, "Red Affair" nel 2011 vede come protagonista un uomo, Benicio Del Toro, immortalato da Michel Comte. Nel 2012 è semplicemente "Campari" e si sfrutta il tema fine del mondo con la star "apocalittica" Milla Jovovich (foto di Dimitri Daniloff), mentre nel 2013 c'è Kristian Schuller a dirigere le foto di una magnifica Penelope Cruz che, quest'anno, ha curato lo spot per il Calendario Campari 2014, dove protagonista è Uma Thurman, con scatti realizzati da Koto Bolofo. Se meravigliosa storia è stata quella di Campari, non poteva essere diversamente per il Calendario che, anno dopo anno, si arricchisce e si rinnova, per la gioia dei suoi collezionisti.