È al Mirror che questa volta Samantha Grant si rivolge per attirare l’attenzione della sorella Meghan Markle, futura moglie del principe Harry. Dopo gli attacchi sferrati a mezzo stampa e il libro in pubblicazione che dovrebbe rendere noti i segreti della futura principessa, la donna fa marcia indietro e chiede a Meghan di perdonarla:

Tutto quello che posso chiederle è di perdonarmi per le mie parole. Mentirei se dicessi che non mi sentirei offesa se non dovessi ricevere un invito al matrimonio. Vorrei esserci, ma è il suo giorno ed è giusto che sia lei a decidere.

I rapporti tra sorelle interrotti da 4 anni

Samantha ha chiesto scusa a Meghan nella speranza di essere invitata a presenziare al Royal Wedding che sarà celebrato il 19 maggio prossimo. Dietro le sue azioni c’è la rabbia di una donna malata che sostiene di essere stata abbandonata: “Non ci parliamo dalla fine del 2014, le dissi che le volevo bene e che volevo restare in contatto con lei, ma era troppo impegnata. Voglio solo che sappia che io ero e sono orgogliosa di lei”.

Lettere, libri e minacce: Meghan boicottata dalla sua stessa famiglia

Difficile stabilire se la sorella maggiore di Meghan sia davvero orgogliosa. Certo non depongono a suo favore le interviste rilasciate fino a questo momento, una sorta di campagna di mistificazione che ha avuto per oggetto proprio la futura moglie di Harry. Per la prima volta nella storia della casa reale britannica, un futuro membro della Royal Family viene boicottato dalla sua stessa famiglia. È per questo che, nonostante le preghiere di oggi di Samantha, è possibile che nessuno dei Markle partecipi alle nozze con Harry. Forse a presenziare all’evento potrebbe essere esclusivamente la madre di Meghan, che non è la stessa donna che ha generato Samantha.

L’aplomb inimitabile dei Middleton

Con somma costernazione di Meghan, i Markle appaiono sempre più lontani dagli eleganti Middleton, familiari della perfetta Kate. Nessun membro della famiglia d’origine dell’attuale Duchessa di Cambridge si sarebbe sognato di provocare tanto imbarazzo a corte come sta accadendo con la famiglia Markle. Ricchi borghesi, i genitori di Kate hanno lavorato duramente affinché a entrambe le figlie fosse consentito di crescere e studiare con l’elite della società inglese. Da qui il contegno quasi regale dimostrato lungo tutto l’arco del fidanzamento tra Kate e William, contegno che non hanno mai abbandonato. E di cui i Markle, di estrazione culturale completamente diversa, non hanno mai beneficiato.