Credits: Frezza La Fata/IPA
in foto: Credits: Frezza La Fata/IPA

Su Fanpage.it la prima intervista di Alessia Mancini dopo l’Isola dei famosi. La nuafraga-guerriera di questa edizione del reality è tornata più carica che mai, pronta a godersi la famiglia meravigliosa lasciata in Italia per quasi tre mesi. Ad attenderla c’è Flavio Montrucchio, quel marito a proposito del quale Jonathan Kashanian aveva esclamato: “Te lo invidia l’Italia intera”. Non aveva torto e Alessia ne è consapevole. “Mio marito Flavio è meraviglioso e vi garantisco che dentro è ancora meglio di come appare fuori” dichiara soddisfatta, prima di raccontare che sarebbe stata proprio quella famiglia perfetta a scatenare contro di lei la rabbia di alcuni naufraghi:

Credo  di essere stata molto temuta sull’Isola e anche molto invidiata. Sono molto fortunata sotto il profilo familiare e la famiglia bellissima che ho, oltre al meraviglioso rapporto con mio marito, sono stati oggetto di invidia da parte degli altri.  È brutto doverlo dire, ma credo sia andata proprio così. A differenza di qualcuno, non ho mai odiato o invidiato gli altri. Proprio poco fa ho scoperto che, durante un fuori onda, Rosa Perrotta diceva: “La odio, odio soltanto lei”. Non capisco perché. Io non l’ho mai odiata, né temuta e mai mi sarei messa a paragone con lei. Mi piacerebbe capire da dove arriva tanto odio. A questo punto devo pensare che sia proprio l’invidia a giocare brutti scherzi.

I figli che non le sarebbero mancati

Alessia non usa mezzi termini, com’è di consuetudine, nel replicare a Cecilia Capriotti che, a Pomeriggio5, si era chiesta come avesse fatto la Mancini a non sentire la mancanza dei suoi figli. “Beata lei che è riuscita a stare tre mesi senza figli, ha un bimbo di 2 anni. Non sarei mai riuscita a restare con quella forza. Io piangevo tutti i giorni, lei no” dichiarò l’ex naufraga subito dopo l’eliminazione della collega. Alessia non ha apprezzato e, su Fanpage.it, replica:

Il mio ultimo figlio ha 3 anni e la figlia di Cecilia Capriotti ha 14 mesi. Ho pianto anch’io perché avevo nostalgia dei miei bambini, ma l’ho fatto a telecamere spente. Che sia proprio lei ad accusarmi di questa cosa è surreale. È uscita dal gioco dicendo: “Tesoro mio non ti lascerò mai più!” e dopo una settimana ha ripreso l’aereo ed è tornata in Honduras. Sarei curiosa di sapere che cosa avrebbe fatto se il pubblico non l’avesse mandata a casa. Si commenta da sola. La Capriotti è una persona frivola, snob e superficiale. Si è vergognata fin dal principio di essere se stessa e ha sbagliato perché, se si fosse mostrata per com’è davvero, il pubblico avrebbe potuto apprezzare la sua coerenza e il suo lato divertente e comico. Sarebbe andata come nel caso di Francesca Cipriani. Si assomigliano molto. Le differenzia il fatto che Francesca è una persona senza alcuna cattiveria.

La freddezza nel rapporto con Jonathan Kashanian

Potrei andarci insieme a cena ma non sarà mai un mio amico” dice Alessia quando le chiediamo se il rapporto con Jonathan Kashanian sia da considerarsi definitivamente incrinato. Quelle frasi riportate dal naufrago in diretta l’hanno ferita. Si tratterebbe di confidenze delle quali Kashanian avrebbe volutamente esasperato i toni allo scopo di farle risultare cattive:

Le frasi riportate da Jonathan le avevo pronunciate in modo diverso. È chiaro che, avendole raccontate nel modo in cui lo ha fatto lui, l’effetto è stato volutamente cattivo. Quando mi ha attaccato ha dimostrato di essere stato falso dal primo istante. Ha conservato di ognuno una serie di confidenze, per poi pugnalare gli altri alle spalle. In generale ho visto poca coerenza da parte di qualcuno: frasi dette e poi ritrattate, liti esasperate e poi finite a tarallucci e vino. Io ho scelto di non giocare in questo modo. Non ho apprezzato il fatto che a Nino sia stato dato del comico fallito o che si sia parlato di cachet in diretta. È chiaro che persone con carriere diverse percepiscano cachet differenti. Quella cosa è accaduta nelle prime due settimane e non è stata detta nel modo in cui l’ha riportata Elena Morali. L’Isola è difficile, si soffrono fame e freddo. Magari, nelle prime settimane, quando eravamo tutti provati dalla pioggia e dagli stenti, Bianca avrà potuto dire: “Per quella cifra, considerando quant’è difficile stare sull’Isola e patire certe difficoltà, non mi sarei mossa dal divano”.

La conferma: Eva e Monte avevano un accordo

Quando Elena Morali ha disprezzato apertamente il lavoro di Alessia, la Mancini ha preferito non replicare. Preferisce non entrare nel merito della questione nemmeno oggi. Una cosa, però, ci tiene a chiarirla: “Non ho mai offeso nessuno, né sono mai andata sul personale. Il lavoro, ogni lavoro, è lo strumento che ti permette di vivere. Io non disprezzo il suo lavoro e non mi vergogno del mio. Ho fatto tutto da sola, senza avere santi in paradiso e non so se lei potrà dire lo stesso”. Infine, come già raccontato da Craig Warwick a Fanpage.it, Alessia conferma l’esistenza di un accordo tra Eva Henger e Francesco Monte, lo stesso che avrebbe cagionato la rabbia della naufraga che ha dato il via al “canna gate”:

Se Eva ha detto certe cose è perché avrà avuto un motivo. Forse, dette in quel modo e in quel momento, possono essere sembrate dettate dalla rabbia. Non so dirti se le sue accuse siano vere o meno, ma non mi sento nemmeno di criticarla. Bisogna mettersi nei suoi panni. Uscire per primi, dopo tante aspettative, è difficile da digerire. Per quello che so, era molto arrabbiata perché con Francesco Monte aveva in comune la stessa agenzia e tra loro esisteva un accordo tacito per il quale non si sarebbero nominati. Mi chiederei più per quale motivo Francesco abbia scelto di nominare proprio lei nonostante questo accordo pregresso. Lei ci è rimasta malissimo e credo sia stata quella la molla che ha scatenato la sua rabbia. L’errore è stato proprio questo, mettersi d’accordo prima del gioco, ed è qualcosa che hanno pagato entrambi.