Si è conclusa ieri, lunedì 1 aprile, ‘L'isola dei famosi 2019‘. A essere incoronato vincitore è stato Marco Maddaloni. Il judoka ha rilasciato la prima intervista dopo la vittoria a Corriere.it. Ha spiegato che da oggi si dedicherà a preparare il mondiale in Giappone. Inoltre, la sua priorità è conoscere la sua bambina, Giselle Marie, nata a ottobre 2018, che ha lasciato per partire per l'Honduras che era ancora piccolissima:

"(Rispetto a Pechino Express, ndr) L’Isola è fatta di pazienza, di noia. L’iperattività uccide: stai lì buttato su una spiaggia e pensi e ripensi. Ci è arrivato un Marco Maddaloni diverso, padre di due bambini, di cui una lasciata quando aveva un mese e mezzo, dopo 12 giorni in terapia intensiva. Un mese, poi, non l’ho proprio pensata per non far ingelosire il mio re, che è Giò Giò (il suo primo figlio). Non la conosco proprio, vorrei tornare a viverla".

La vittoria all'Isola dei famosi 2019

Il vincitore dell'Isola dei famosi 2019 ha spiegato di non avere ancora ben chiaro cosa lo abbia portato a prevalere sugli altri naufraghi. Spera, però, di "aver trasmesso i valori" della famiglia e del rispetto che gli hanno insegnato i suoi genitori: "E credo che quando basi la tua vita su dei valori del genere, la gente lo riconosca e lo apprezzi". Ammette, inoltre, di essere riuscito ad approdare in finale anche grazie all'uso sapiente di strategia e tattica:

"Anche i valori senza strategia e tattica non vanno da nessuna parte. Erano più di venti naufraghi, uno più furbo dell’altro, uno più intelligente dell’altro. E quindi per farti conoscere e durare nel tempo servono strategia e tattica: io ne ho usata veramente tanta, ma l’ho usata essendo sempre Marco Maddaloni".

La proposta di matrimonio a Romina Giamminelli

Nel corso dell'ultima puntata del reality, Marco Maddaloni ha chiesto a Romina Giamminelli di sposarlo. Nell'intervista rilasciata a Corriere.it, il judoka ha dichiarato di aver avvertito il desiderio di farle la proposta di matrimonio sin dal giorno in cui le loro vite si sono incrociate. Tuttavia, ci teneva che Romina avesse la cerimonia dei suoi sogni e dunque, si è visto costretto ad aspettare:

"Oggi ho la possibilità di realizzare tutti i miei sogni. Voglio darle quello che merita, un matrimonio come si deve, una cerimonia come si deve. Il 14 luglio noi faremo dieci anni di fidanzamento. Quel giorno non ci saranno santi in paradiso che mi impediranno di sposarmi e se riesco già ho pensato che lo farò nella mia chiesa di Miano, vicino a Scampia. Voglio che il mio quartiere mi veda lì".