Sei la nipote di Fabrizio De André, che ci fai al Grande Fratello? La domanda sarà venuta in mente a quei molti che, da non frequentatori della televisione di Barbara d'Urso, avranno appreso della presenza di Francesca De André nella casa più spiata d'Italia. Nel corso della settima puntata è arrivata la resa dei conti tra la ragazza e Cristiano Malgioglio, per un chiarimento relativo alla titolarità con la quale il paroliere e opinionista del Gf, la scorsa settimana, ha contestato alla De André alcuni atteggiamenti ‘scomposti', dicendole che suo nonno si sarebbe vergognato di lei.

Malgioglio ha ricordato in trasmissione l'importanza che De André ha avuto per la sua carriera: "Io ho avuto la fortuna di conoscerlo, vivevo a Genova, lo tormentavo per leggere le cose che scrivevo. Lui mi ha pagato il biglietto di un treno per andare a Milano e iniziare a fare questo lavoro. Sono stato io a far conoscere Dori Ghezzi e Fabrizio De André. Quando mi sono permesso di dirti che tuo nonno non sarebbe stato fiero di te, l'ho fatto per un motivo preciso". 

Ma la De André non ci sta e ribatte con forza: "Se mio nonno fosse stato vivo mi avrebbe compresa. Mio nonno era tutto tranne che un moralista che puntava un dito per giudicare le altre persone". La De André ripercorre i momenti della sua adolescenza quando, travolta dalle difficoltà familiari aveva tentato di ricostruire il rapporto con Fabrizio De André proprio per trovare una presenza maschile forte nella sua vita, date le divergenze con suo padre Cristiano che ancora oggi non trovano soluzione. La sua reazione alle accuse di Malgioglio è quindi uguale e contraria, e non tiene conto di un'effettiva conoscenza molto stretta tra il cantautore genovese e l'autore di "Gelato al cioccolato":

Che la gente sappia che lui era tuo amico o meno, è l'ultimo dei problemi. Non ti puoi riempire la bocca con mio nonno solo per dire che fossi un suo amico. Vergognati.

"Il suo sangue scorre nelle mie vene", prosegue la De André, provocando una reazione rabbiosa di Malgioglio, che fatica a trattenersi dall'aggredirla verbalmente: "Ma che cacchio ne sai tu? Tu sei una pazza totale".