Martina Nasoni è la vincitrice del Grande Fratello 16. Un successo annunciato poche ore fa, a notte fonda, con l'annuncio di Barbara d'Urso eccezionalmente entrata nella casa per annunciare il nome del vincitore. Festeggiamenti, grande gioia e, poco dopo, le prime sintetiche parole di commento a a una vittoria per certi versi inaspettata.

Il primo messaggio di Martina Nasoni da trionfatrice del Grande Fratello arriva quando la 21enne ternana è già a letto, poco prima di addormentarsi. Un semplice selfie e un semplice "Sono strafelice, grazie a tutti di cuore". E' più che probabile che nelle prossime ore arriveranno commenti più strutturati, ma il primo grazie non si scorda mai.

Chi è Martina Nasoni

Ma chi è Martina Nasoni, la ragazza che è riuscita a battere al fotofinish Enrico Contarin, aggiudicandosi la sedicesima edizione del Grande Fratello? Nata a Terni, ha 21 anni. Il suo sogno sin da bambina era quello di riuscire a salire alla ribalta attraverso un reality show: vincendo il Grande Fratello si può dire di averlo realizzato in pieno. Diplomata al Liceo Artistico, è stata Miss Umbria e poi ha partecipato a Miss Italia, senza superare i provini. Accolta in studio tra gli applausi di tutti i presenti, Martina Nasoni porta a casa un montepremi ricchissimo: 100mila euro per la ragazza ternana. Una vittoria che rappresenta certamente una sorpresa, la stessa ragazza ha ringraziato tutti quelli che le hanno accordato la fiducia: "È stato un viaggio dentro di me, lo rifarei centomila volta", aveva detto in confessionale a conclusione dell'esperienza.

Irama e la storia della ragazza con il cuore di latta

Martina è inoltre "la ragazza con il cuore di latta", essendo stata fonte di ispirazione per la canzone che Irama ha portato a Sanremo nell'edizione 2019. Il cantante ha conosciuto la Nasoni per caso, la scorsa estate, in Salento, decidendo di ispirarsi parzialmente alla sua storia (le violenze domestiche non hanno nulla a che fare con la vincitrice del Grande Fratello), ispirandosi alle sue condizioni di salute sin da quando ha 12 anni, quando fu costretta a mettere un pacemaker al cuore.