Il momento culminante dell'ottava puntata del Grande Fratello, andata in onda il 27 maggio su Canale 5, è stato lo scontro avvenuto nella casa tra Francesca De André e Giorgio Tambellini, l'uomo che ha ammesso di averla tradita nelle scorse settimane. Un momento particolarmente concitato, che ha costretto la D'Urso a cacciare di fatto Tambellini dalla Casa, dopo alcuni atteggiamenti particolarmente aggressivi nei confronti della figlia di Cristiano De André.

Scena che il Moige – Movimento Italiano Genitori – ha contestato proprio per l'effetto generato nel pubblico, giudicando quelle andate in onda come "scene di violenza sulle donne". Con una nota ufficiale diramata pochi minuti fa, il Movimento rende pubblica una denuncia del Grande Fratello 2019, presentata all’Agcom e al Comitato Media e Minori.

Il programma Grande Fratello, in onda ogni lunedì sera su Canale Cinque, viola ogni elementare principio di decenza non solo televisiva ma umana, creando situazioni di scontro con personaggi che offendono non solo la dignità di tutti gli spettatori, ma anche la memoria delle numerose donne vittime di violenza.

Nel corso della puntata di ieri incentrata sul rapporto della De Andrè e il suo fidanzato, si è assistito a scene aggressive nei confronti della concorrente ove si è arrivati persino ad un contatto fisico violento. Il ragazzo è apparso, sin da subito, visibilmente esaltato, alterato e in forte stato di agitazione come se fosse sotto effetto di stupefacenti.

Non sono mancate parolacce, insulti volgari, urla e una decisa mercificazione della figura della donna.

Riteniamo che il programma presenti ad ogni puntata forti criticità per i contenuti spesso di cattivo gusto e diseducativi, che hanno raggiunto l'apice con tale puntata.

Chiediamo all’Agcom e al Comitato Media e Minori e di intervenire con forza per porre fine a questo tristissimo e gravissimo spettacolo