Difficilmente, prima di oggi, era accaduto di vedere due personaggi hollywoodiani, un tempo sposati, cercare di distruggere l’uno la reputazione dell’altra a colpi di accuse e foto bomba. Ma il processo che vede contrapposti Johnny Depp e l’ex moglie Amber Heard potrebbe non riservare sconti a nessuno dei due. Agli atti del procedimento avanzato dal divo per diffamazione contro il tabloid Sun, che lo aveva definito un “picchiatore di donne”, sono finite due foto portate in aula da Amber Heard. Il primo scatto mostra quello che secondo l’attrice texana sarebbe il “tavolo della colazione di Depp”. Sopra vi compaiono 4 strisce di cocaina già pronte, una pinta di whisky, un cd masterizzato, una scatolina di metallo per le droghe e una copia del Los Angeles Times. Una foto shock con la quale Heard e la sua difesa vorrebbero dimostrare che Depp sarebbe “un uomo spesso fuori controllo”. Un altro scatto mostra il divo accasciato sul pavimento, secondo la sua ex proprio a causa dell’effetto combinato di alcol e droghe.

Le accuse di Amber Heard

Nell’ambito del processo per diffamazione avanzato da Depp, l’ex moglie Amber Heard ha confermato le accuse secondo le quali il suo ex l’avrebbe più volte picchiata, accuse che Depp rispedisce con forza al mittente raccontando che, al contrario, sarebbe stato lui a essere spesso diventato oggetto di violenza. Heard racconta che l’ex marito l’avrebbe aggredita a bordo di un aereo privato dopo averla accusato di tradirlo con James Franco, che l’avrebbe schiaffeggiata per avere riso del tatuaggio “Wino forever” e che l’avrebbe minacciata di cuocere il suo cane al microonde. “Uno scherzo”, secondo l’attore.

Johnny Depp si difende, le conversazioni private con Amber Heard

Depp nega di avere picchiato la sua ex e, al contrario, sostiene di essere stato lui stesso vittima di violenza. Ha raccontato in tribunale che Amber gli avrebbe quasi mozzato un dito con una bottiglia di whisky e che la ex “defecava nel letto matrimoniale”, per poi aggiungere “È lei la vera violenta, non io!”.  Nel corso di una conversazione, la stessa Amber urla all’ex “Ti ho colpito ma non ti ho steso, sei un bambino”. Accuse pesanti che ambo le parti che mirano a minare reputazione e credibilità dell’altro.