La decisione di Kiko Nalli di partecipare al ‘Grande Fratello 16‘ sta avendo ripercussioni anche sulla serenità di Tina Cipollari. In queste ore, l'opinionista di ‘Uomini e Donne‘ ha pubblicato un lungo sfogo su Facebook. Si è detta stanca di doversi difendere da accuse totalmente infondate come quella di manipolare il figlio Francesco, perché si esprima contro Ambra Lombardo.

Tina Cipollari replica alle accuse

Nei giorni scorsi, Kiko Nalli ha appreso che il figlio Francesco si è schierato contro Ambra Lombardo, definendola "falsa" e "stratega". Così, in tanti hanno cominciato ad accusare Tina Cipollari di manipolare il figlio. L'opinionista ha spiegato che, in quanto personaggio pubblico, accetta di essere criticata "purché le critiche siano costruttive e non diffamatorie o offensive". A volte, però, si passa il segno e questo Tina non lo accetta. A maggior ragione se qualcuno si permette di mettere in dubbio il modo in cui svolge il suo ruolo di madre:

"C'è chi finisce per esagerare e di questo sono davvero stanca. Sentir parlare di manipolazione accostata al mio nome mi fa accapponare la pelle. ‘Manipolare un figlio': significa raggirarlo, controllarlo, ancor peggio usarlo per i propri scopi personali. È una cosa orribile, non avrei mai il coraggio di poterlo fare. Sono le mie creature, a loro va tutto il mio amore, non sono dei burattini ‘emotivi' che utilizzo a mio piacimento, al contrario di quanto alcuni possano pensare. Il peso delle responsabilità di un genitore non dovrebbe mai gravare su di un figlio, e così è, per quel che mi riguarda".

Non permetterà a nessuno di giudicare la sua vita privata

Tina Cipollari non ha intenzione di permettere a persone che non la conoscono neanche, di giudicare le dinamiche interne alla sua famiglia o il modo in cui gestisce la sua vita privata: "Non permetto a nessuno di infierire, giudicare o sindacare sulla mia vita privata, la mia famiglia e il mio essere madre, al di là del mio ruolo in tv. Non consento che si utilizzi la mia stabilità per dar adito a spregevoli pettegolezzi, ancor meno se questi vengono poi diffusi da persone di cui non conoscevo minimamente l'esistenza e che non hanno alcun diritto di poter proferire parola sulla mia sfera privata e sentimentale".

I suoi figli sono liberi di esprimere il loro giudizio

Infine, Tina Cipollari ha spiegato che i suoi figli sono "in grado di intendere e di volere" e come tutti i bambini della loro età guardano la televisione e usano i social network. L'opinionista non impedirà mai loro di guardare il ‘Grande Fratello 16' dato che al momento è l'unico modo grazie al quale possono vedere il padre, né ha intenzione di censurare le loro opinioni:

"Io non posso e non intendo negar loro l'unica possibilità che hanno adesso di poter vedere il padre, ossia quella di seguirlo all'interno del ‘Grande Fratello 16', e non posso di certo evitare una qualsiasi loro reazione alla vista di un atteggiamento o comportamento del loro papà, giusto o sbagliato che possa essere ritenuto, perché tutto ciò non dipende da me. Non apprezzo assolutamente la superficialità con la quale taluni sentenziano la vita di altri, per di più, davanti a milioni di telespettatori, e trovo a dir poco vergognoso spacciare una menzogna per un'assoluta verità".