Nel corso della semifinale del ‘Grande Fratello 2019‘, l'onorevole Stefania Pezzopane e il fidanzato Simone Coccia Colaiuta sono entrati nella casa per incontrare i concorrenti ancora in gara. La cinquantanovenne, ha ammesso di essere emozionata. Poi, ha spiegato ai gieffini perché è importante scegliere sempre l'amore:

"Sono molto emozionata di tornare nella casa dopo un anno. Questi ragazzi sono bellissimi, audaci, resistenti ma a volte li trovo in difficoltà sull'amore, perché questo è un tempo ostile all'amore. È un tempo in cui si semina odio, si mette enfasi sulle cose brutte, si divide. Tu sei basso, tu sei grasso. Invece l'amore non ha confini, non ha colori, è una cosa bella, è l'odio che è brutto, è l'ostilità che è brutta. È il rancore che trasforma le persone e dovete metterlo alle spalle. Ognuno di noi ha cose terribili che potrebbe raccontare. Ma forse per raccontare una storia bella bisogna far vincere l'amore perché se facciamo vincere l'odio non c'è speranza. Non c'è futuro, accetteremo persino che un bimbo possa essere ucciso dai suoi genitori o che un genitore possa abbandonare un figlio, o che una donna possa subire le manomissioni e la violenza dal suo uomo, che dice di amarla. Quello non è amore, quello è odio".

Gli attacchi subiti per la relazione con Simone Coccia

Lo scorso anno, Stefania Pezzopane entrò nella casa del ‘Grande Fratello' per abbracciare il suo fidanzato. L'onorevole ha ricordato gli attacchi subiti in quell'occasione: "In questa casa ho abbracciato Simone l'anno scorso. Ce la siamo vista brutta mentre stava qua, ce ne hanno dette di tutti i colori, anche in questi minuti mentre siamo qui. Scrivono e scrivono. Ma che ci frega di quello che scrivono? Viviamoci la nostra vita, siate sinceri, forti, coraggiosi, innamorati".

Il consiglio ai gieffini: più sincerità, meno aggressività

Infine, durante il suo intervento nel corso della semifinale del ‘Grande Fratello 2019', ha voluto dare un consiglio ai gieffini. Li ha invitati a essere meno aggressivi e materialisti e a trovare il coraggio di essere fedeli alla loro immagine, senza cercare di modificarsi per soddisfare gusti ed esigenze della persona che hanno accanto:

"Vi ho seguiti con affetto. Mi siete piaciuti anche se mi piacerebbe che foste più sinceri. Lo so che non è facile. A volte si sente che le telecamere vi condizionano. Ho trovato anche cose eccessive, troppa aggressività che è l'anticamera dell'odio e troppa materialità. L'amore ha bisogno di poesia. Sono rimasta scioccata quando una concorrente ha detto di essersi fatta regalare una operazione al seno dal fidanzato. L'amore è anche mistero, delicatezza, rispetto, dignità. Ma dai nostri uomini facciamoci regalare altre cose. Un fiore è più gradito di un intervento al seno. Cerchiamo di essere noi stesse, la dignità è la cosa più importante che abbiamo".