11 CONDIVISIONI

La puntata del 30 settembre di Uomini e Donne: Giorgia sotto accusa

La puntata di oggi di Uomini e Donne infiamma la corte di Maria De Filippi. Tina Cipollari punta Giorgia Lucini e non molla la presa neanche quando vengono mandate in onda le esterne dell’ex corteggiatrice di Andrea Angelini con Gabrio e Marco.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di alessia mancini
11 CONDIVISIONI
Giorgia sotto accusa

Uomini e Donne s'infiamma grazie al trono rosa. Se la prima puntata del programma dedicato ai single di bell'aspetto era stata incentrata sulla rivalità tra Giorgia e Chiara, anche il prosieguo strizza l'occhio ai telespettatori, lanciando scintille che però non sfociano mai in un pericoloso incendio. Tina Cipollari si trasforma, come per incanto, nella protagonista assoluta del format televisivo ed emette giudizi contro Giorgia Lucini, colpevole di essersi descritta, a sua detta, come una ragazza ingenua e soprattutto diversa dalla sua collega di trono. Stiamo ovviamente parlando di Chiara Sammartino. Tanto basta per scatenare l'ira funesta dell'opinionista e neanche i continui interventi di Maria De Filippi riescono a sedare i bollenti spiriti. Ormai il dado è tratto.

I giudizi di Giorgia Lucini e Chiara Sammartino

La prima ad esprimere un'opinione sulla collega tronista è Chiara. Dopo i dubbi di Angelini su Giorgia, anche la napoletana si pone alcune domande sull'ex corteggiatrice di Andrea. La Sammartino punta il dito contro l'ingenuità della Lucini, contro il primo bacio avvenuto alla corte di Maria De Filippi e contro la tanto chiacchierata timidezza. Insomma Chiara non crede a una sola parola della sua collega e sull'argomento non le manda a dire. Forse il loro primo incontro e le dichiarazioni che ne sono scaturite hanno messo sul piede di guerra la Sammartino che non è riuscita a perdonare a Giorgia l'appellativo di viziata con il quale ha archiviato la sua pratica.

‘;

Anche Giorgia però, diventata tronista dopo il no di Andrea Angelini, non ci va leggera e critica apertamente la Sammartino. Tina al termine dell'Rvm coglie la palla al balzo per esternare il suo pensiero sulla Lucini. L'atmosfera si scalda, i toni si alzano e l'opinionista ammette senza peli sulla lingua che la rivalità con Chiara viene alimentata dalla stessa Giorgia.  La romana viene scaraventata improvvisamente sul banco degli imputati e tenta in tutti i modi di difendere la sua posizione. A dare man forte a Tina ci pensa la Sammartino che stanca dei continui discorsi sulla "santità" della sua collega invita la De Filippi a cambiare il nome della trasmissione da Uomini e Donne al bacio di Giorgia.

Gabrio e Marco contesi da Giorgia e Chiara

La bufera a Uomini e Donne non si placa. Se i giudizi espressi dalle troniste accendono la miccia, a dare il via a un vero e proprio incendio potrebbero essere due corteggiatori: Gabrio e Marco. Entrambi, infatti, hanno avuto l'opportunità di uscire in esterna con tutte e due le ragazze. Ma mentre Marco delude le aspettative per aver avuto con entrambe un comportamento simile, Gabrio desta la quasi gelosia di Chiara. Tuttavia il timore della Sammartino potrebbe essere messo a tacere dal saluto che il corteggiatore rivolge a Giorgia al termine del loro primo appuntamento, chiamandola Chiara e facendo notare così un interesse maggiore per la napoletana.

Gabrio in esterna

Eppure Chiara si mette sulla difensiva quando Gabrio decide di difendere a spada tratta Giorgia dalle accuse. Dopo appena due puntate il trono rosa si infiamma. Tutto merito delle protagoniste e soprattutto dei corteggiatori che dimostrano già di possedere le idee chiare. La Lucini non riscuote molto successo. Ad esclusione di Gianni Sperti e di Maria De Filippi, il suo percorso inizia a essere costellato da accuse. Anche i ragazzi sembrano preferirle la napoletana Chiara Sammartino che non solo è solo dotata di una bellezza tipicamente mediterranea ma riesce a gestire con maggiore brio il ruolo di cui è stata investita. La trasmissione dedicata ai cuori solitari però è solo all'inizio e non mancheranno i colpi di scena che rimescoleranno le carte.

 Tina Cipollari incendia Uomini e Donne

Tina Cipollari  l'aveva promesso: a Uomini e Donne più cattiva che mai. Se ieri era stato Cristian Galella a farne le spese, oggi tocca purtroppo a Giorgia. L'opinionista interrompe più volte l'esterna tra la Lucini e Gabrio creando non poche difficoltà a Maria De Filippi. Ma neanche l'appuntamento con Marco si conclude nel migliore dei modi. Tina, infatti, apre la stessa parentesi: Giorgia Lucini si vuole descrivere come la classica brava ragazza ma alcuni dei suoi comportamenti, almeno per l'opinionista, cozzano con le dichiarazioni rilasciate dalla stessa giovane tronista che di continuo sottolinea, e forse inconsciamente, il suo essere casta e pura. Tina, insomma, punta Giorgia ed è decisa a non mollare l'osso.

‘;

Dopo la puntata del 29 settembre di Uomini e Donne, anche quella di oggi si tinge di giallo. I tronisti, per un momento, lasciano spazio alla Cipollari che dimostra ai telespettatori di che pasta è fatta una vera opinionista. Tuttavia lo scopo del format televisivo è quello di permette l'incontro di due anime gemelle e così facendo, Tina allontana da Giorgia e Chiara le telecamere, attirando su di sé l'attenzione di pubblico e mass media. Giorgia ormai è entrata nell'occhio del ciclone, le converrà volare basso e tentare di evitare argomenti come il suo primo bacio o la sua ingenuità, provando a concentrarsi solo sui corteggiatori.

11 CONDIVISIONI
La puntata del 28 settembre di Uomini e Donne: Giorgia contro Chiara
La puntata del 28 settembre di Uomini e Donne: Giorgia contro Chiara
La puntata del 23 settembre di Uomini e Donne: Leonardo contro Marco
La puntata del 23 settembre di Uomini e Donne: Leonardo contro Marco
La puntata del 22 settembre di Uomini e Donne: le coppie alla ribalta
La puntata del 22 settembre di Uomini e Donne: le coppie alla ribalta
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views