È il settimanale Spy a rivelare che un altro naufrago dell’Isola dei famosi sta per rientrare in Italia, il terzo dopo i ritiri di Francesco Monte e Chiara Nasti (avvenuti per motivi diversi). Mistero sulla sua identità. Secondo quanto scrive la rivista, il nome sarà svelato solo questa sera nel corso della diretta. Si tratterebbe, però, di un concorrente che non avrebbe goduto di particolare fortuna: "Ennesimo colpo di scena in Honduras. L’Isola dei famosi perde un altro concorrente. Questa volta è il turno di un naufrago/a che non è stato aiutato dalla fortuna durante il suo viaggio. Lo scopriremo questa sera durante una puntata ricca di colpi di scena inaspettati. All’isola nulla è come sembra". È stato il portale 361Magazine a rivelare il nome dello sfortunato naufrago: si tratterebbe di Craig Warwick, costretto a ritirarsi dopo essersi rotto una gamba.

A post shared by Spy Magazine (@spymagazineit) on

L’abbandono di Chiara Nasti

La prima concorrente a ritirarsi è stata Chiara Nasti, la celebre influencer che rifiutò di restare in Honduras a meno di una settimana dall’inizio della sua avventura sull’Isola dei famosi. Ufficialmente, la motivazione del suo abbandono risiedeva nella nostalgia nei confronti del fidanzato Ugo Abbamonte. Appena 20enne, ha deciso di ritirarsi nonostante la splendida opportunità di lavoro ricevuta e nonostante il fidanzato, sentito al telefono per concessione della produzione, le avesse chiesto di restare sull’Isola fin quando possibile.

Il ritiro forzato di Francesco Monte

Francesco Monte è il secondo rinunciatario di questa edizione dell’Isola dei famosi 2018. Superfavorito ai fini della vittoria fin dall’inizio, ha lasciato il gioco in seguito alle gravissime accuse ricevute da parte di Eva Henger. Ex compagna di gioco, prima di essere eliminata, lo ha accusato di avere trasportato della marijuana fino alla villa che ha ospitato i naufraghi durante la loro prima settimana di gioco. Dopo averci riflettuto, l’ex compagno di Cecilia Rodriguez ha deciso di rientrare in Italia per difendersi anche dal punto di vista legale e tranquillizzare i suoi familiari. Il suo abbandono non è stato volontario, ma forzato.